Casa > Prodotti > Imaging extraorale > FONA XPan 3D Plus

FONA XPan 3D Plus

La soluzione diagnostica definitiva

Tecnologia Veloce e Sicura
Cefalometria One-shot
Pronto in 2 click

FONA XPan 3D Plus

La soluzione diagnostica definitiva

Tecnologia Veloce e Sicura
Cefalometria One-shot
Pronto in 2 click

FONA XPan 3D Plus

La soluzione diagnostica definitiva

Tecnologia Veloce e Sicura
Cefalometria One-shot
Pronto in 2 click

FONA XPan 3D Plus

La soluzione diagnostica definitiva

Tecnologia Veloce e Sicura
Cefalometria One-shot
Pronto in 2 click

FONA XPan 3D Plus

La soluzione diagnostica definitiva

Tecnologia Veloce e Sicura
Cefalometria One-shot
Pronto in 2 click

FONA XPan 3D Plus

La soluzione diagnostica definitiva

Tecnologia Veloce e Sicura
Cefalometria One-shot
Pronto in 2 click

Specifiche tecniche

 Tecnologia del sensore CMOS Flat Panel e PFPT (Phosphor Flat Panel Technology)
 Dimensione pixel 100 µm
 Dimensione voxel 160 µm
 Macchia focale  0.5 (IEC 336 / 1997)
 Tensione del tubo  61 – 85 kV
 Corrente del tubo  4 – 10 mA
 Tempo di esposizione 2D  14.2 secondi (max)
 Tempo di esposizione 3D  12.3 secondi (max)
 Tempo di esposizione Ceph One-Shot  0.2 - 4 secondi (max)
 Area attiva del sensore 3D  130x130 mm
 Dimensoni immagine cefalometrica  240x300 mm
 Dimensioni volume 3D  85x85 mm (diametro x altezza)
 Tempo di ricostruzione immagine 3D  < 10 secondi (ricostruzione standard)
 Peso  125 kg
 Programmi panoramici (1) Panoramica adulto, (2) Panoramica pediatrica, (3) Emipanoramica sinistra, (4) Emipanoramica destra, (5) Dentatura anteriore, (6) ATM in occlusione abituale e in massima apertura, (7) Vista frontale dei Seni Mascellari
 Programmi 3D (8) Dentatura completa, (9) ATM sinistra, (10) ATM destra
 Programmi cefalometrici (11) LL, (12) AP, (13) Carpo
 Corporatura paziente  (1) Grande,(2) Media, (3) Piccola, (4) Bambino

Volume 3D Cone Beam da 8.5 x 8.5 in soli 30 secondi

La tecnologia avanzata a 64 bit consente di iniziare la diagnosi a soli 30 secondi dall'inizio dell'esposizione. Il canale mandibolare e i seni mascellari sono chiaramente visibili in un'unica esposizione.

Pianificazione degli impianti a portata di mano

Il software di pianificazione implantare consente una preparazione precisa del posizionamento dell'impianto e la selezione di oltre 60 diverse librerie di impianti.

Programmi panoramici per tutte le indicazioni

È possibile selezionare fra 7 programmi panoramici, tra cui Seni mascellari e ATM. Sono disponibili scansioni panoramiche e parziali per garantire la riduzione della dose al paziente, comprese emipanoramica sinistra, emipanoramica destra e dentatura anteriore.

Il sistema completamente integrato include un PC ad alte prestazioni con OrisWin 4.4

FONA XPan 3D Plus è dotato di un PC potente e completamente equipaggiato con il software di diagnostica FONA OrisWin 4.4, una soluzione completa per il tuo studio dentistico. L'ultimo FONA OrisWin 4.4 include tutti gli strumenti necessari di visualizzazione, post-elaborazione e filtraggio insieme ad un sistema completo di gestione del paziente e la possibilità di estenderne le funzionalità con un modulo avanzato di pianificazione degli impianti.

Design Compatto

FONA XPan 3D Plus è una soluzione 3 in 1, compatta anche con il braccio Ceph. È stato specificamente progettato per adattarsi ad ogni clinica. L'unità è anche facilmente accessibile per bambini e pazienti disabili in carrozzina.

3D, Pano and Ceph in un dispositivo compatto

Sistema compatto con due sensori fissi che si posizionano automaticamente in base al programma 3D, Pano o Ceph selezionato. L'unità è perfetta per l'installazione in cliniche di piccole e grandi dimensioni grazie al suo design compatto.

Tecnologia Veloce e Sicura

Impostare il programma desiderato non è mai stato così facile: 3D, Pano o Ceph in soli due click. Le immagini vengono realizzate in pochi secondi e la selezione della taglia del paziente consente di ottimizzare i parametri dell’esposizione.

Cefalometria One-shot

La tecnologia innovativa del sensore permette di acquisire l’immagine cefalometrica in un secondo soltanto, evitando quindi artefatti dovuti al movimento del paziente e migliorando la qualità dell’immagine.